Spaghetti sarde, uvetta, finocchi e zafferano

    Ingredienti

    • 500 g spaghetti
    • 500 g Nessuna descrizione filetti-di-sarde
    • 200 g finocchietto selvatico
    • 3-4 acciughe
    • 50 g uva sultanina
    • 50 g pinoli
    • 1 cipolle
    • 1 zafferano in polvere
    • 1 Olio extravergine d'oliva
    • 1 sale
    • 1 pepe

    Preparazione

    Sciacquare le acciughe e le sarde sotto l'acqua corrente fredda ed asciugarle con carta da cucina tamponando. Sbucciare i finocchi, lavarli, tagliarli in quarti e lessarli in acqua bollente salata per circa 3-4 minuti. Far sgocciolare bene e tagliarli poi a fettine. Mettere da parte l'acqua di cottura. In una pentola far rosolare la cipolla con 5 cucchiai d'olio. Aggiungere le acciughe, farle sciogliere mescolando, poi unire i pinoli e l'uva sultanina (ammorbidita prima in acqua tiepida per circa 20 minuti e poi strizzata). Aggiungere i finocchi, bagnare con un bicchiere d'acqua di cottura e sciogliere lo zafferano. Far cuocere a fuoco lento per 2-3 minuti, dopodiché aggiungere le sarde. Infine insaporire con sale e pepe, coprire e far cuocere per ancora 3-4 minuti. Bollire l'acqua dei finocchi insieme ad altra acqua fredda, aggiustare di sale e farvi cuocere la pasta al dente. Scolare gli spaghetti e condirli con la salsa di finocchi e sarde. Servire subito.